TAPPETI ERBOSI

Molte persone dicono che il prato è qualcosa di fuori moda e si lamentano che l'erba del vicino è sempre più verde, ma con qualche piccola attenzione, sin dalla scelta del miscuglio di semina, chiunque può ottenere il meglio ed avere un eccellente prato. E poi i nuovi tappeti erbosi adorano il colore dei fiori e hanno perso di vista quell'unico e piatto colore verde del tipico prato all'inglese.

La tendenza e l'imperativo sono nell'attuare una politica di rinnovamento e dinamicità nel tuo prato erboso. Un modo potrebbe essere quello di vestire il prato con piccoli fiori gentili ed insieme grandi fiori di campo, oppure creare spazi prativi con le erbe tappezzanti là dove in passato non c'era soluzione per mancanza di luce o per cattiva qualità del terreno.

Prima di tutto quando ti prepari a creare il tuo prato erboso, dovrai apprestarti a preparare il terreno e quindi a lavorare la terra. Il periodo ideale è quello dell'autunno in quanto la terra lavorata ed esposta al gelo invernale è pronta per essere sistemata ad accogliere le semine. Con il dorso della vanga frantuma bene le zolle residue e pareggia grossolanamente la superficie. A questo punto con il rastrello frantuma le ultime zolle e livella la superficie, dopo questa fase potrai spargere i semi del tuo prato.

Per la semina, ti consiglio di scegliere delle graminacee adatte al tipo di terreno, al clima ed all'esposizione. In commercio potrai trovare differenti tipi di semenze, adatte a qualsiasi tua esigenza per poter rendere il tuo prato speciale e bellissimo.