News

Ricerca sulla qualità del terriccio da vaso

16/04/2019

I terricci da vaso che recano il marchio di qualità RHP sono conformi ai requisiti

Nei mesi di aprile e maggio 2010 sono stati esaminati a campione alcuni terricci (tipo universale) in vendita nei centri florovivaistici, supermercati e magazzini per il fai-da-te. Di questi terricci da vaso confezionati in sacchi, sono stati esaminati sei diversi fattori importanti per il rendimento e per l’utilizzo sicuro dei prodotti. Il risultato della ricerca copre un vasto campo, che va da eccellente a scadente.
È sorprendente che molti dei terricci analizzati soddisfino appieno i criteri per l’apposizione del marchio RHP.

Product monitor di RHP: ricerca sulla qualità dei terricci

Nel 2009 RHP ha avviato un’ampia ricerca sulla qualità dei terricci da vaso venduti al pubblico. Per la prima fase della ricerca, nel 2009, sono stati raccolti ed esaminati 45 campioni.
Lo studio è stato denominato “Productmonitor” e condotto all’insegna del motto “la sicurezza innanzitutto”. Obiettivo specifico delle analisi è stato accertare l’eventuale presenza di sostanze che i terricci non dovrebbero contenere, come i residui di antiparassitari ed agenti patogeni.

Product monitor 2010: seconda fase della ricerca

Nei mesi di aprile e maggio 2010 sono stati sottoposti a campionamento i terricci di 23 marche diverse. Per ciascun marchio sono stati prelevati campioni in due punti vendita diversi e sono stati analizzati gli elementi seguenti:

• contenuto dell’imballo (volume)

• sicurezza nell’utilizzo (assenza di agenti patogeni, anche per l’uomo) ; sicurezza per l’uomo, i vegetali e gli animali (nessun residuo di pesticidi);assorbimento d’acqua dopo l’essiccazione (indice WOK, capacità di assorbimento dell’acqua); assenza di erbe infestanti;

• tracciabilità del prodotto esaminato per produttore e coltura

I risultati della ricerca sono stati valutati per tema e devono soddisfare i requisiti RHP. Se un campione non risponde ai requisiti stabiliti per un determinato fattore, viene attribuito un punteggio negativo pari a -1 punto (per una lieve discrepanza) o -2 punti (non rispondente ai requisiti RHP).
Un campione che soddisfa appieno i requisiti relativi a ciascun fattore esaminato totalizza 10 punti. Il terriccio è composto da una molteplicità di sostanze, le cui quantità in origine possono determinare caratteristiche leggermente differenti fra i prodotti.

Lo studio “Productmonitor 2010” mostra che i terricci esaminati hanno totalizzato in media il punteggio di 8,7 rispetto ai requisiti del marchio di qualità RHP.

 

La Fondazione RHP è indipendente e non è legata a nessun marchio di terricci. Il marchio RHP è accreditato dal Raad voor Accreditatie (Ente nazionale di accreditamento olandese) ed è l’unico marchio di qualità per terricci riconosciuto dalle Autorità dei Paesi Bassi.

 https://www.sacsrl.it/substrati-e-terriccio/terricciati-agrofino.html

Altre News

Come concimare le piante acidofile coltivate in vaso

09/05/2019

  Dobbiamo prestare attenzione quando vogliamo concimare le piante acidofile, poiché richiedono una "dieta" un po' personalizzata. Sono dette piante acidofilequelle che preferiscono un substrato di coltivazione acido, cioè con un pH inferiore a 7. L'analisi del pH del terreno di un giardino può essere affidata a un laboratorio specializzato, per ottenere la massima precisione, oppure possiamo farla da noi con un kit che troviamo facilmente nei centri giardinaggio. Il pH viene calcolato su una scala da 1 a 14: se il dato è inferiore a 7 il terreno ...

Peltracom, substrati di qualità superiore

16/04/2019

Peltracom, substrati di qualità superiorePeltracom opera nel settore dei terricci e dei substrati sin dal 1980 producendo e vendendo terriccio da coltivazione, torba, cortecce decorative e ammendanti sia per il settore professionale che hobbistico. Le pietre miliariLa prima esportazione verso la Francia avvenne nel 1983. La Francia è stata da subito il principale mercato per Peltracom, fornito da due siti produttivi in loco. L'unità produttiva nell'area portuale di Arles è stata inaugurata nel 1995 mentre Humuland nella regione dei Landes ha preso il via nel ...